Tormenta al campo

Sabato 12 dicembre abbiamo montato il campo con un vento catabatico che stava progressivamente crescendo, e che nella notte è aumentato sino a raggiungere i 25 nodi. Nei giorni successivi è aumentato ancora sino ad arrivare a 45-50 nodi (90-100 km orari) con raffiche, rendendo quasi impossibili le attività all’esterno, sia per l’abbassamento della temperatura percepita con l’effetto wind-chill da -25°C a circa -50°C, sia per la forza del vento stesso. Siamo così rimasti bloccati in tenda per 5/6 lunghissimi giorni consecutivi, anche se alcune volte abbiamo tentato di uscire, riuscendo a resistere all’esterno al massimo 2-3 ore, nell’ambito delle quali abbiamo comunque raccolto dati preziosi. Nella tenda il frastuono del vento e delle vibrazioni della tenda stessa, accompagnate da forti oscillazioni, è stato assordante, giorno e notte, rendendo anche difficile dormire e resistere per così tanti giorni in uno spazio ridotto, un vero e proprio test psicologico. Anche le attività di gestione ordinaria sono diventate difficili, come lavare le stoviglie, andare alla tenda bagno, o raccogliere la neve per produrre acqua. Ogni tanto siamo usciti anche per controllare la tenuta della tenda (ovviamente questa era una condizione essenziale) o per riparare inconvenienti che il vento arrecava, come la caduta del camino della stufa, o per apportare dei rinforzi con picchetti, corde e pesi morti, oppure il rinforzare con una rete la tenda bagno. Mentre all’interno si cercava di rompere la monotonia del trascorrere delle ore, accompagnata da un senso di frustrazione per non poter svolgere le attività progettate, guardando un film al computer, oppure con partite a carte e a Risiko, addirittura una sera abbiamo anche giocato a “panforte” arrangiandoci con una confezione di fichi secchi, i senesi sanno di cosa si tratta! I contatti radio giornalieri con la base italiana, hanno rappresentato una sorta di collegamento con il resto del mondo, grazie ai quali siamo riusciti ad avere preziose informazioni sulle previsioni meteorologiche, con la speranza di imminenti miglioramenti.

Improvvisamente, alle ore 20 del 17 dicembre, il vento è cessato, generando in noi una sorta di disorientamento per il silenzio assoluto e surreale che si è venuto a creare dopo tanto continuo rumore!

E’ tornato così l’ottimismo per l’uscita della mattina successiva, anche se quando ci siamo svegliati al mattino, ci siamo trovati nel mezzo di una seppur leggera nevicata che stava coprendo gli affioramenti rocciosi. Per fortuna in poche ore i 2-3 cm di neve caduti, grazie al vento che ancora un po’ stava tirando, si è dissolto, consentendoci di iniziare a lavorare. Finalmente, era ora!

Gli sbuffi di neve sulle montagne di fronte, dovuti al vento catabatico

Gli sbuffi di neve sulle montagne di fronte, dovuti al vento catabatico

 

Il vento ha ridotto la visibilità

Il vento carico di neve ha ridotto la visibilità

 

Il catabatico è arrivato alla tenda, trasportando neve e polvere

Il catabatico è arrivato alla tenda, trasportando neve e polvere

 

L'attesa in tenda

L’attesa in tenda

 

..leggendo

..leggendo

 

...cucinando

…cucinando

 

...riportando i dati di lavoro

…riportando i dati di lavoro

 

...e anche giocando a "panforte"

…e anche giocando a “panforte”

 

...magari in compagnia di un bicchierino di grappa!

…magari in compagnia di un bicchierino di grappa!

 

...tentativi di uscita con il vento che sostiene

…tentativi di uscita con il vento che sostiene

 

vento che sostiene

vento che sostiene

 

il catabatico che nel ghiacciaio adiacente ha spazzato via la  neve accumulandola in piccole dune, lasciando il ghiaccio blu

il catabatico che nel ghiacciaio adiacente ha spazzato via la neve accumulandola in piccole dune, lasciando il ghiaccio blu

 

Al lavoro con l'Anorak, una particolare tuta antivento

Al lavoro con maschera e Anorak, una particolare tuta antivento

 

vento

vento

 

Il campo con la tormenta di neve e gli affioramenti coperti

Il campo con la tormenta di neve e gli affioramenti coperti

 

DSCF3339

 

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s