Rientro (movimentato) dall’Antartide

Il 2 febbraio sveglia alle 3,30 del mattino per iniziare il rientro dall’Antartide, che già per l’ora della sveglia, si preannuncia piuttosto impegnativo.

Lasciamo la Base Mario Zucchelli con gli elicotteri per dirigerci alla pista di decollo aerei su ghiaccio a Browning Pass, allestita in emergenza per sostituire l’ormai inutilizzabile pista di Enigma Lake, in quanto il ghiaccio si è parzialmente sciolto. Là ci aspetta un Basler, ovvero un DC3 del 1942, in quanto il Twin Otter era ancora bloccato alla base americana di McMurdo. Dopo un decollo sull’improvvisata pista di ghiaccio, con un bel tratto a bassa quota fino a Inexpressible Island, sorvolando il Mare

La "pista aerea" di Browning Pass

La “pista aerea” di Browning Pass

di Ross ci dirigiamo a McMurdo, dove ci aspetta un aereo più grande diretto in Nuova Zelanda. Una volta atterrati all’aeroporto di Pegasus sul Ross Ice Shelf, ci raggiungono due notizie, una buona ed una meno. La buona notizia era che avremmo dovuto imbarcarci su un Airbus A320 noleggiato dagli americani e non sullo scomodissimo e rumoroso C-130 delle forze armate USA, mentre la brutta notizia era che l’aereo proveniente da Hobart in Tasmania, aveva un ritardo di 12-14 ore a causa del maltempo. Siamo stati quindi trasportati alla base di McMurdo, dove gli americani molto gentili, ci hanno messo a disposizione tutta una serie di facilities. Finalmente, alle 23 arriva l’aereo e alle 01 del 3 febbraio decolliamo dall’Antartide, felici di poter finalmente riposare un po’ sull’aereo, ma anche con un po’ di malincuore. Arriviamo alle 6,30 a Christchurch in Nuova Zelanda e prendiamo possesso delle camere in albergo.

Il 5 febbraio prendiamo l’aereo di linea Emirates, che attraverso scali a Sydney, Bangkok e Dubai, con un viaggio infinito, ci porta sino a Roma, dove la missione in Antartide può definirsi completamente terminata.

Il Bassler che ci porterà dalla base italiana a quella americana

Il Basler che ci porterà dalla base italiana a quella americana

Pisolino sul Basler

Pisolino sul Basler

Spostamento da Pegasus alla Base McMurdo, con un bus antartico

Spostamento da Pegasus alla Base McMurdo, con un bus antartico

Mezzi di locomozione a McMurdo

Mezzi di locomozione a McMurdo

DSCF1005DSCF1003

Il gruppo di spedizione senese al completo, pronto al rientro

Il gruppo di spedizione senese al completo, pronto al rientro

Imbarco sull'Airbus

Imbarco sull’Airbus

Il cratere del vulcano attivo Erebus spunta dalle nubi

Il cratere del vulcano attivo Erebus spunta dalle nubi

L'inusuale punto di vista del volo, sui monitor dell'Airbus

L’inusuale punto di vista del percorso, sui monitor dell’Airbus

Arrivederci Antartide!

Arrivederci Antartide!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s