Il ghiaccio…dal mare

Durante la nostra permanenza alla stazione americana di McMurdo abbiamo avuto modo di lavorare su uno degli obiettivi del nostro progetto: lo studio delle dinamiche fra azione di erosione e trasporto dei ghiacci e deposizione dei sedimenti. Oggetto dei nostri campionamenti sono stati dei depositi morenici deposti sul fondo o sui versanti delle Valli Secche e sulla zona costiera del McMurdo Sound: i cosiddetti Ross Sea Drifts.

La Taylor Valley, al centro della quale, nella zona deglaciata, sono presenti le tracce dei Ross Sea Drifts

La Taylor Valley: nella zona deglaciata sono presenti le tracce dei Ross Sea Drifts.

Il materiale che costituisce tali depositi è trasportato dai ghiacciai che con la loro enorme forza erosiva scavano il substrato roccioso che incontrano lungo il loro percorso e lo depongono lungo il loro fronte o lungo i fianchi dello stesso, sotto forma di archi morenici o morene laterali sopraglaciali di forma allungata lungo la direzione di flusso del ghiaccio.

Attuale processo di accumulo glaciale: sul fronte del ghiacciao è presente un arco morenico ricco di detriti erosi durante l'avanzata del ghiaccio.

Attuale processo di accumulo glaciale: sul fronte del ghiacciao è presente un arco morenico ricco di detriti erosi durante l’avanzata del ghiaccio.

Deposito attuale: il ghiacciao si è ritirato ma ha lasciato un vistoso arco morenico come segno del suo passaggio, a sua volta inciso dal fiume Onyx

Deposito attuale: il ghiacciao si è ritirato ma ha lasciato un vistoso arco morenico come segno del suo passaggio, a sua volta inciso dal fiume Onyx.

La particolarità dei Ross Sea Drifts consiste nel fatto che sono stati deposti, non da ghiacciai provenienti dal Plateau antartico o ghiacciai di tipo alpino locali, ma dall’enorme piattaforma di ghiaccio (Ross Ice Shelf) che durante i periodi freddi degli ultimi 2,5 milioni di anni permaneva nel mare di Ross, espandendosi oltre i limiti odierni (attualmente è in una fase di contrazione ma ricopre comunque una superficie estesa quanto la Francia).

In pratica il ghiaccio proveniente dal mare di Ross era talmente esteso che ha risalito le valli in senso contrario al normale flusso di ghiaccio, lasciando, una volta ritiratosi all’inizio dell’attuale periodo interglaciale, questi depositi come segno del suo passaggio.

L'allineamento indicato dalle frecce rappresenta una morena laterale di un ghiacciaio ora scomparso. La quota di tale morena rispetto al fondo della valle implica un volume di ghiaccio enorme proveniente dal Ross Sea.

L’allineamento indicato dalle frecce rappresenta una morena laterale di un ghiacciaio ora scomparso. La quota di tale morena rispetto al fondo della valle implica un volume di ghiaccio enorme proveniente dal Ross Sea.

Talvolta il ghiaccio non ha avuto il tempo di ritirarsi ed è rimasto sepolto sotto coltri di sedimenti successivi, come relitto di un antico ambiente glaciale.

Ghiaccio sepolto "sporco" ricoperto da coltri di sedimenti glacio-lacustri laminati

Ghiaccio sepolto “sporco” ricoperto da coltri di sedimenti glacio-lacustri laminati.

Spesso il ghiacciaio proveniente dal mare ha fatto da barriera al ruscellamento superficiale, bloccando il deflusso delle acque e permettendo la nascita di una serie di laghi proglaciali che hanno un muro di ghiaccio sul loro lato a valle.

Studiando la composizione dei ciottoli che costituiscono queste antiche morene sarà possibile individuare le aree sorgenti che sono state erose e quindi ipotizzare un trasporto glaciale esteso anche centinaia di chilometri. Questa ipotesi (ritrovare cioè rocce che si trovavano originariamente in posti estremamente lontani dal loro luogo di rinvenimento), se fosse validata, metterebbe in gioco volumi di ghiaccio enormi durante le espansioni delle calotte antartiche, e aiuterebbe a capire meglio il comportamento di tali corpi di ghiaccio durante i periodi glaciali degli ultimi 2,5 milioni di anni.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s