Un salto negli U.S.A.

Il 19 gennaio siamo finalmente riusciti a raggiungere la base americana di McMurdo, con un ritardo di ben 10 giorni dovuto al continuo maltempo che non ha consentito il trasferimento con gli elicotteri. La nostra permanenza a McMurdo è centrale nel nostro progetto di ricerca perché ci consente di lavorare in aree ancora più a sud, altrimenti non raggiungibili dalla base italiana. McMurdo ci appare nel tardo pomeriggio come un miraggio in mezzo ad una fitta nevicata che ha talmente abbassato, se non annullato, la visibilità, tanto da far attivare, da parte della sala operativa americana, la “no fly zone” sulla base, giusto due minuti dopo il nostro atterraggio. In sostanza abbiamo rischiato grosso di non raggiungere la base e di essere rimbalzati in un campo remoto per trascorrere la notte ed attendere il miglioramento della visibilità!
McMurdo è un’importante base nel Mare di Ross ai piedi del vulcano attivo Erebus, e può ospitare fino ad un migliaio di persone. Singolare è come in Antartide ci si possa calare in una tipica atmosfera americana! La base è formata da una serie di edifici e da una fittissima rete di tubazioni e di depositi idrocarburi. La prima impressione che si ha è di un enorme cantiere disseminato di edifici sco

Arrivo a McMurdo, visibilità zero

Arrivo a McMurdo, visibilità zero

La base di McMurdo

La base di McMurdo

Scarico bagagli

Scarico bagagli

Mezzi di trasporto

Mezzi di trasporto

La Cappella delle Nevi

La Cappella delle Nevi

foto 6
L'ufficio al Crary Lab dedicato al nostro progetto

L’ufficio al Crary Lab dedicato al nostro progetto

ordinati e di mezzi di trasporto giganteschi. Vi sono edifici che ospitano gli alloggi per il personale, una grande mensa con locali di servizio e di intrattenimento annessi, un ospedale, ben tre pub, una chiesetta chiamata Chiesa delle Nevi, ma il top è sicuramente il Crary Lab. Questo è un efficiente laboratorio multidisciplinare ospitato in una moderna e grande struttura, dotato di locali attrezzati per la biologia, la geologia, l’astronomia e molte altre discipline, oltre che di una panoramica e fornita biblioteca. Per la nostra attività abbiamo avuto a disposizione degli spazi nel Crary Lab dove abbiamo potuto continuare la nostra attività al rientro dalle missioni esterne giornaliere. Tra l’altro la nostra permanenza a McMurdo è stata coronata da una serie di belle giornate dal punto di vista meteo, che ci ha consentito di poter svolgere una fruttuosa attività di ricerca in aree meridionali come lo Skelton Glacier e le Dry Valleys.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s