Ritorno alle Dry Valleys

Le Dry Valleys o Valli Secche, questa eccezionale peculiarità dell’Antartide con un paesaggio più simile a Marte che alla Terra, sono sempre fantastiche da visitare. Il paesaggio formato da valli glaciali libere da ghiaccio e completamente brulle, costellate da ventifatti (pezzi di roccia incredibilmente elaborati dal vento), con lingue glaciali pensili che si affacciano dall’alto, laghetti di fondovalle parzialmente o totalmente ghiacciati ed incredibilmente anche ruscelli e piccoli fiumi di fondovalle, come l’Onyx River dotato di un vero e proprio reticolo idrografico fluviale, assume una connotazione surreale. Nelle Valli Secche, che abbiamo trovato molto più innevate di due anni fa, soprattutto nelle parti alte dei versanti, ci siamo occupati dello studio di depositi morenici provenienti dalla costa, detti “drift”, legati alle fluttuazioni dei ghiacciai degli ultimi 2,5 milioni di anni, soprattutto del Ross Ice Sheet.

L'Onyx River, l'unico fiume del continente Antartico

L’Onyx River, l’unico fiume del continente Antartico

Ghiacciai pensili nella Lower Wright Valley

Ghiacciai pensili nella Lower Wright Valley

Il reticolo idrografico del Fiume Onyx

Il reticolo idrografico del Fiume Onyx

 

La Victoria Valley con l'omonimo ghiacciaio e lago

La Victoria Valley co l’omonimo ghiacciaio e lago

Sulle rive del Lago Vanda

Sulle rive del Lago Vanda

Piana alluvionale nella Garwood Valley, con il ghiacciaio sullo sfondo

Piana alluvionale nella Garwood Valley, con il ghiacciaio sullo sfondo

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s